Le impertinenze dell'ego

 

Il tradimento più grande, nella mia personale scala di valori giovanile, è sempre stato il negare, mentendo, una mia corretta intuizione. Capitava che trovandomi di fronte ad un’amica (un fidanzato o un parente) avvertivo la forte sensazione che qualcosa non quadrasse. Intuivo quale fosse il problema, chiedevo spiegazioni, ma, nonostante la mia idea fosse giusta (che lo fosse, lo scoprivo solo molto dopo), venivo smentita, il mio istinto messo in discussione. Il subconscio parlava forte e chiaro, eppure la persona che avevo davanti mi dava torto. 

Per molto tempo ho vissuto queste negazioni come delle menomazioni, era come venissi privata dell’udito o degli occhi. Pensavo a quanto sarebbe stato magnifico avere la prova che avessi ragione, che ero dotata di ciò che viene definito un “sesto senso” infallibile.
 
Poi un giorno, mentre iniziavo a fare amicizia con lo Yoga, mi sono imbattuta nel concetto di ego e, come spesso  accade dopo questo tipo d’incontro, ho provato a cambiare l’angolo di osservazione. Mi sono chiesta perché  quelle “bugie” fossero così dolorose per me.

Le risposte che ho trovato mettono tutte in luce l’esistenza di un rapporto molto stretto tra Ego ed Intuizione: l’unico, vero modo di fidarsi del proprio intuito è avere la capacità di riconoscere le “Impertinenze dell’ego”. 

Quasi sempre, infatti, l’ego ha fretta, i "suoi" pensieri si muovono velocissimi; la vera intuizione, d’altro canto, fluisce pazientemente in uno stato di grande quiete. L’ego porta con sé messaggi negativi (non sarò mai capace, quella persona ce l’ha con me) che risultano spesso pieni di giudizio; la vera intuizione, al contrario, tiene per mano luce e senso di giustizia. Anche dietro ad una felicità esplosiva, potrebbe esserci lo zampino dell’“Invasore”, perché, banalmente, la vera intuizione è sempre accompagnata da un senso di profonda pace.

La vera intuizione si muove nel silenzio, porta con sé verità, senso di conoscenza e completezza. Esattamente ciò che, per miracolo, ogni praticante trova nella Meditazione e nella pratica degli Asana.
-